Seleziona un Sito di Interesse Comunitario

19/03/2009

Azione C4 - Azioni coordinate di difesa della flora ripariale e di sostegno per l’avifauna nell’habitat prioritario “Lagune costiere” (1150*)

L'azione è stata completata. Il perimetro della laguna costiera è caratterizzato dalla presenza di nuclei relitti di vegetazione d’interesse in regressione a fronte di un ampliamento di Phragmites australis. L’azione prevede il taglio del Phragmiteto per una striscia di lunghezza pari a circa 400 metri per 5 metri di larghezza e il contemporaneo scavo con mezzi meccanici di circa 15 centimetri per un totale di circa 300 metri cubi di volume. Il materiale asportato servirà a creare due piccoli isolotti idonei alla nidificazione. E’ stata svolta un’attenta valutazione dell’invasività dell’azione ed in pieno accordo con l’ente gestore dell’area protetta si ritiene tale intervento fattibile e di massima urgenza. Si specifica che l’azione C4 ovvero l’eradicazione del Phragmiteto interesserà una superficie di 2000 mq (400 m per 5 m) per una profondità di 15 cm a garanzia della completa eradicazione di Phragmites australis. Il terriccio, risultante dopo la rimozione degli apparati radicali di P. australis, sarà utilizzato per la realizzazione di uno o più piccoli isolotti idonei per l’avifauna. L’azione C4 è particolarmente urgente data la riconosciuta capacità invasiva del Phragmites australis, in ambienti stressati come evidenziato da Tscharntke (1992) e da Pearce e Crivelli (1994) 1 (vedi anche http://www.issg.org/database/species/ecology.asp). Per minimizzare il disturbo alla fauna e i danni all’ambiente si prevede di utilizzare le procedure indicate nei manuali MedWet (es. Wetlands and Water Resources; Management of sites for colonial waterbirds).