Macchiatonda ( IT6030019) - Habitat e Specie

Flora e vegetazione:

Il SIC di Macchiatonda racchiude un patrimonio ecologico che spazia in diversi habitat di importanza comunitaria, tra cui ve ne sono alcuni di carattere prioritario. La compresenza di habitat e biotipi differenziati permettono la sopravvivenza di un popolamento faunistico ancora importante per il litorale tirrenico, in particolare per quanto riguarda l’avifauna.

La fascia costiera, per una profondità media di 100 m, è caratterizzata dalla presenza di una maggior varietà di habitat.

L’habitat prioritario “Lagune costiere” copre il 25% dell’area ed è il prevalente, immediatamente dopo si rileva l’habitat “Boscaglia fitta di Laurus nobilis “ che interessa l’area a bosco di Olmo e Alloro dalla cui forma prende il nome il SIC. Il 10% della superficie è interessata dalla presenza dell’habitat “Pascoli inondati mediterranei (Juncetalia maritimi)” mentre una superficie di circa 12 ettari è occupata da “Vegetazione pioniera a Salicornia e altre specie annuali delle zone fangose e sabbiose”.

Gli habitat di importanza comunitaria, di cui si riporta l’elenco completo nella tabella 2.I, complessivamente coprono il 50% della superficie del SIC, la restante superficie riguarda altre tipologie di habitat tipicamente mediterranei tra i quali ricordiamo “Tidal rivers, Estuaries, Mud flats, Lagoons (includine saltwork basino)”, “Heath, Scrub, Maquis and Garrigue, Phygrana” e “Hextensive cereal cultures (including Rotation cultures with regular fallowing)”.

Habitat di interesse comunitario presenti e relativa valutazione del sito elencati nel formulario standard Natura 2000 relativi al SIC “Macchiatonda”

Habitat Cod. Cop. Rappr. Sup. relativa al tot. naz. Grado di cons. Valutazione glob.
Lagune costiere 1150* 25 Buona C 0%-2% Buona Buono
Boscaglia fitta di Laurus nobilis 5310 10 Buona C 0%-2% Buona Buono
Pascoli inondati mediterranei (Juncetalia maritimi) 1420 10 Buona C 0%-2% Buona Buono
Vegetazione pioniera a Salicornia e altre specie annuali delle zone fangose e sabbiose 1310 5 Significativa C 0%-2% Buona Buono

Le condizioni ambientali hanno determinato la presenza di specie vegetali di importanza naturalistica tipiche del bacino mediterraneo.

Per quanto riguarda gli aspetti vegetazionali è caratteristica la formazione dell’area boscata: l’ecosistema costituito dal bosco di Olmo (Ulmus minor) e Alloro (Laurus nobilis), il quale risulta costituito dalle due specie circondate da Pruno selvatico (Prunus spinosa).

Sono presenti e vitali anche esemplari quali Alaterno (Rhamnus alaternus) e Roverella (Quercus pubescens), anche se le chiome degli esemplari esposti sono continuamente necrosate dai venti salsi.

L’utilizzo storico del luogo come ricovero invernale (stazzo) per gli ovini ha in parte contribuito a determinare la prevalenza di Olmo e Alloro nell’area boscata. La permanenza su alcune aree delle pecore, con conseguente accumulo di deiezioni e relativa concentrazione di nutrienti, ha stimolato l’evolversi di tali specie.

Tipi di habitat presenti e copertura percentuale elencati nel formulario standard Natura 2000 relativi al SIC “Macchiatonda”

Habitat Copertura %
Tidal rivers, Estuaries, Mud flats, Lagoons (includine saltwork basino) 25
Salt, marshes, Saltpastures, Salt steppes 20
Costal sand dunes, Sand beaches, Machair 10
Heath,Scrub,MaquisandGarrigue,Phygrana 10
Other Lands 3
Hextensive cereal cultures (includine Rotation cultures with regular fallowing) 22
Broad-leaved deciduos woodland 20

Fauna:

Il SIC per la sua naturalità e per la relativa tranquillità di cui può godere la fauna, ospita numerose tra le specie di uccelli migratori elencati nell’allegato I della direttiva europea 79/409. A Macchiatonda sono state segnalate circa 200 specie di uccelli, quasi la metà dell’intera avifauna italiana, sono tuttavia relativamente poche quelle che vi nidificano regolarmente. La maggior parte degli uccelli osservabili nel SIC si limita infatti a trascorrervi l’inverno o a rifocillarsi per qualche giorno in primavera e in autunno durante il “passo” migratorio. Il SIC costituisce un importante stazione di passaggio per l’avifauna ed è questo uno dei motivi principali del suo valore naturalistico.

Altre specie di uccelli migratori presenti nel SIC ma non indicati nell’Allegato I della Direttiva 74/409/CEE sono il Cormorano (Phalacrocorax carbo sinensis), il Chiurlo Piccolo (Numenius phaeopus) e il Corriere piccolo (Charadrius dubius), popolazioni che contribuiscono ad arricchire il patrimonio faunistico di Macchiatonda e di altri SIC della Regione Lazio.

Altre specie importanti di flora e fauna che possono essere osservate nel SIC e che sono elencate nel formulario standard Natura 2000 sono riportate nella tabella.

Altre Specie

Altre specie importanti di flora e fauna che possono essere osservate nel SIC e che sono elencate nel formulario standard Natura 2000 sono riportate nella tabella.

Gruppo Nome scientifico Popolazione Motivazione
Vegetale Beckmannia eruciformis presente Altro
Vegetale Cressa cretica presente Altro
Vegetale Juncus subulatus Forsskal presente Altro
Vegetale Spartina juncea presente Altro
Invertebrato Xerosecta contermina presente Altro

Scarica la Scheda di Natura 2000